MAFALDE SICILIANE CON BIGA.

La mafalda è un pane tipico siciliano caratterizzato da un impasto fatto con semola di grano duro, ha una particolarissima forma a serpentello con la superficie ricoperta da semi di sesamo.

Sembra che il nome di questo fragrante panino sia stato attribuito nel novecento da un panificatore catanese che dedicò questa forma di pane a Mafalda di Savoia.

Per assaporare tutta la sua bontà e uso farcirla con la mortadella e formaggi, sentirete che Bontà!!!

Ingredienti per 6 mafalde Siciliane da 150 g;

Per la biga;
125 g di semola di grano duro Molino del Ponte
60 g di acqua
1,5 g di lievito di birra

Per l’impasto;
450 g di semola di grano duro Molino del Ponte
245 g di acqua
7 g di sale
7 g di malto diastasico
6 g di lievito di birra o 60 g di li.co.li
2 cucchiai di olio di oliva
semi di sesamo per decorare

Procedimento della biga;
Setacciare la semola in una ciotola, sciogliere il lievito di birra nell’acqua, aggiungerla a filo alla semola e con un cucchiaio rigirare e far assorbire tutta l’acqua alla farina. Impastare brevemente formando un impasto granuloso, coprire la ciotola e far maturare la biga a una temperatura di 16/18 gradi per 18 ore.

Procedimento per l’impasto;

Setacciare nella ciotola dell’impastatrice la semola e il malto, aggiungere la biga spezzettata, il lievito sciolto nell’acqua o il li.co.li e iniziare a impastare con la foglia. Aggiungere l’olio e il sale, togliere la foglia e inserire il gancio, continuare a impastare formando l’impasto.
Trasferire l’impasto sul piano di lavoro, lavorarlo brevemente, fare una seria di pieghe, formare una palla e metterla in una ciotola unta di olio, coprire con la pellicola e farla quasi raddoppiare al calduccio, ci vorranno circa 2 ore.

La formatura delle Mafalde;

A impasto lievitato, sgonfiarlo e trasferirlo sul piano di lavoro, arrotolarlo, pesarlo e divederlo in parti uguali (circa 150 g)  Formare dei piccoli filoncini, coprirli con la pellicola e farli riposare 15 minuti. Arrotolare ogni filoncino formando un cordone lungo 70 cm circa, realizzando così la Mafalda come si vede nelle foto.

Posizionare la mafalda formata dalla parte sottostante sopra alla carta bagnata (questo aiuterà a far rimanere attaccato il sesamo alla mafalda), poi trasferirla sopra ai semi di sesamo, comprimere leggermente, rigirarla e posizionarla sopra la placca rivestita di carta da forno. Continuare formando le mafalde con i filoncini rimasti.Coprire e far lievitare per circa 2 ore o fino a che non saranno quasi raddoppiate. Infornare la placca nella parte più bassa del forno a 220°C con vapore per 10 minuti(chi non ha il forno a vapore posizionare dentro al forno un pentolino con l’acqua per provocarlo), poi abbassare a 200°C e continuare finchè non saranno belle colorite sia sotto che sopra, ognuno dovrà adattare la cottura al proprio forno.

Sfornare le mafalde, posizionarle su una gratella e farle raffreddare.

Si possono conservare per 2/3 giorni chiuse in un sacchetto

Vi aspetto per la prossima ricetta…

(Visited 1 times, 1 visits today)

Comments

Be the first to comment.

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>