PANINI BURGHER A FORMA DI ZUCCA,

il pane | 27 ottobre 2014 | By

Girovagando per il Web mi sono imbattuta in questa bellissima ricetta.
Grazie a Raffaele Pignataro per i suoi consigli che mi hanno fatto ottenere questi ottimi risultati.
Ho apportato delle modifiche alla ricetta riadattandola alle mie idee, mi sfiziava la forma del panino a forma di zucca con la purea di zucca nell’impasto.
Questi i risultati, questa è la mia idea per la sera di Halloween.

Ingredienti per circa 500 g di impasto
125 g di farina 00 Molino rossetto, oppure 0 Gran Prato
125 g di Farina Manitoba Molino Rossetto
125 g di latte intero fresco
80 g di pasta madre rinfrescata e molto attiva
50 g di burro
15 g di zucchero
5 g di sale
1/2 mezzo cucchiaino di malto
1 uovo piccolo,40 g
semi di sesamo e di zucca
spago da cucina
200 g di zucca, lessata, frullata e fatta asciugare in una padella antiaderente

Per l’impasto dei panini con la zucca
50 g di purea di zucca
aumentare di 20 g il miscuglio delle farine
diminuire di 10 g il latte

Nella ciotola dell’impastatrice con la frusta, sciogliere il lievito con il latte tiepido, aggiungere l’uovo, lo zucchero, il malto, amalgamare bene, in fine le farine e il sale. (per i panini alla zucca aggiungere a questo punto la purea) in fine il burro morbido (a pomata) a piccole dosi, con il gancio incominciare a far incordare, impastare per qualche minuti fino a che l’impasto non si presenterà liscio e si staccherà dalle pareti della ciotola.

Mettere l’impasto a lievitare in una ciotola unta di olio, coprire con la pellicola e farlo riposare fino al raddoppio, ci vorranno 4/6 ore a una temperatura di 28 gradi.

A questo punto ribaltare l’impasto sul piano leggermente infarinato, sgonfiarlo bene leggermente, arrotolarlo e fare le pezzature desiderate, 150 g oppure 100 g, o 50 g, e da buffet 30 g.

Formare i panini, (vedere formatura delle palline Pizza veloce veloce) pirare, lasciare riposare un attimo le palline e ripirlarle nuovamente.

(Per i panini a forma di zucca, far passare lo spago sul panino per 8 volte, formando cosi gli spicchi come si vede nelle foto).

Metterle a lievitare su la placca rivestita di carta da forno distanziate frà loro, pennellare con un filo di olio coprire con la pellicola e aspettare il raddoppio circa 3 ore.

Per non sbagliare come consiglia Raffaele Pignataro, dall’ultimo panino staccare un piccolo pezzo, formare una pallina e metterla in un bicchiere pieno di acqua, quando la pallina verrà  a galla i panini saranno pronti per essere infornati.

Scaldare il forno a 230° azionare la funzione vapore, se non si ha mettere un pentolino con l’acqua sul fondo del forno.

Togliere la pellicola, che si staccherà facilmente avendo unto la superfice, spennellare i panini delicatamente con il latte, spolverizzare a piacere con i semi.

Infornare,
e dopo 5 minuti togliere la funzione vapore o il pentolino con l’acqua, continuare la cottura per circa 20 minuti le pezzature più grosse diminuire con le altre, la cottura deve essere veloce per far sì che si formi subito la crosta.

Ecco un’ altro consiglio di Raffaele; a cottura ultimata sfornare i panini, coprire subito la teglia con dei canovacci puliti e inodore, lasciandoli raffreddare cosi completamente.

Questa azione permetterà di trattenere all’interno del panino l’umidità rendendolo soffice soffice.

Si conservano morbidi per qualche giorno chiusi in un sacchetto di plastica.

 

Naturalmente spazio alla fantasia nel farcire i panini, secondo i gusti di ognuno può diventare una serata piacevole tra amici.

 

Tutto in tavola; panini ,salse, hamburger già grigliati, pomodoro, insalata cipolla, ecc,ecc…..e quello che più vi piace.

 
 

 

(Visited 538 times, 1 visits today)

Comments

Be the first to comment.

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>