PANE ALLE OLIVE CON FARINA DI GRANO DURO

 

Dopo tante dolcezze torniamo ai vecchi amori con questo gustosissimo pane… Dal libro i maestri del PANE ecco la mia interpretazione… Pane a lievito naturale e olive denocciolate un vero connubio. Perfetto per gustarlo così semplicemente, ma fate attenzione una fetta tira l’altra, oppure in abbinamento ai vostri piatti. Buona degustazione.

 

 

 

Ingredienti:

260 g di farina 0
260 g di semola rimacinata Senatore Cappelli
380 g di acqua
60 g di pasta madre liquida molto attiva(licoli)
8 g di sale
250 g di olive verdi denocciolate

 

 

 

Procedimento:

Setacciare le due farine nella ciotola dell’impastatrice. Aggiungere 290 g di acqua (tolta dal peso totale) e con la foglia impastare brevemente, coprire e lasciare così in autolisi l’impasto per un’ora. Trascorso il tempo di sosta, inserire il gancio all’impastatrice e iniziare a impastare incordando l’impasto a velocità(1,5)quando sarà incordato aggiugere il lievito liquido.

A inserimento avvenuto nell’impasto del lievito, aggiungere la prima dose di acqua e il sale. Continuare ad impastare aggiungndo l’acqua restante in più riprese aumentando un  p0′ la velocità (2). Lavorare l’impasto per 4  minuti, poi aumentare ancora la velocida  e incordare perfettamente per 8 minuti. Dobbiamo ottenere un velo forte e trasparente.

Nel frattempo che l’impasto si incorda, sgocciolare le olive dal loro liquido, asciugarle con carta assorbente e infarinarle leggermente. Aggiugere ora le olive piano piano nell’impasto facendole inserire bene. Togliere l’impasto, metterlo in una ciotola coprirlo e farlo riposare a 28 C°per 2 ore o fino a che non sarà più che raddoppiato.

Trasferire l’impasto sul piano di lavoro infarinato, dividerlo in due parti, preformare due filoncini. Lasciarli riposare per 15 minuti su l’asse infarinata poi riprenderli e formare i due filoni lunghi circa 40 cm. Farli lievitare su gli appositi teli come si vede nella foto (oppure un semplice canovaccio molto infarinato)per circa 2 ore o fino a che non saranno ben lievitati.

Ribaltarli su la pala infarinata, fare i tagli trasversali con la lametta,

infornare a 230 C°(ognuno dovrà adegure la cottura al proprio forno) con tanto vapore per 20 minuti (per chi non ha il forno a vapore mettere in forno un pentolino di acqua bollente molto prima di infornare creando cosi molta umidità), togliere il vapore aprire leggermente il forno mettendo un piccolo spessore allo sportello (basta anche una piccola presa da cucina) e farlo cuocere per altri 20 minuti. Sfornarlo e farlo raffreddare in verticale oppure su una gratella.

Vi aspetto per la prossima ricetta….

(Visited 4.312 times, 4 visits today)

Comments

  1. Leave a Reply

    Ila
    1 Maggio 2019

    Buongiorno ma in forno devo mettere la refrattaria o la placca x cucinare il pane?

    • Leave a Reply

      minaelesuericette
      1 Maggio 2019

      Ciao io uso una placca di alluminio sepra a la gratella che metto a contatto con il piano del forno..poi devi adattarla tu al tuo forno..ogni forno a una storia a se

  2. Leave a Reply

    Clara
    8 Maggio 2019

    Grazie per la ricetta, io ho pasta madre solida, quanta ne devo mettere? Grazie

    • Leave a Reply

      minaelesuericette
      8 Maggio 2019

      Buonasera Clara, metti 90 g di solida e 300 g di acqua in più , l’idratazione dipende molto anche dalla tipologia di farina che usi.

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>