FRITTELLE DI RISO CON PASTA MADRE

dolcezze | 22 febbraio 2014 | By

Ingredienti 
500 g di latte intero
100 g di pasta madre rinfrescata
100 g di riso comune originario
80 g di farina
80 g di zucchero
70 g di uvetta
50 g di succo di arancia
30 g di burro
3 uova
3 cucchiai di Grand Marnier o altro liquore a piacere
la scorza di un’  arancia
1 bacca di vaniglia
un pizzico di sale
una punta di cucchiaino di cannella
olio di semi di arachidi per friggere

Procedimento  In un tegame antiaderente cuocere il riso nel latte con 40 g di zucchero, la buccia dell’ arancia, il sale, il burro, cuocere bene e se necessita aggiungere un po di acqua, togliere dal fuoco e farlo raffreddare. 

Nel frattempo mettere luvetta a bagno in acqua calda, (se preferite potete mettere luvetta a bagno nel Grand Manier)

Sciogliere la pasta madre in una terrina con il succo dell’ arancia, sbattere con la frusta ottenendo così la consistenza di una crema.

 

 

 

 
Mettere il riso in una ciotola capiente, sbattere leggermente le uova ed aggiungerle al riso incorporando bene, la pasta madre sciolta in crema, il restante zucchero, la farina e sbattere con la frusta per qualche minuto.

 In fine aggiungere i semi della bacca della vaniglia, la cannella, l’uvetta bagnata e strizzata, il Grand Marnier, amalgamare, coprire l’ impasto con la pellicola e porlo in firigorifero a riposare per 10 12 ore.

 
Trascorso il tempo di sosta in frigorifero, prendere l’ impasto e lasciarlo un po a temperatura ambiente. Scaldare sul fuoco abbondante olio di arachide in un pentolino dai bordi alti, portarlo a temperatura 165/170°C.

Con un cucchiaino prendere un po d’ impasto e con un’ altro cucchiaino far cadere l’ impasto nell’ olio bollente, friggere 3-4 frittelline per volta.

 

 

 

Scolarle con il mestolo forato, farle cadere su carta assorbente, poi nello zucchero semolato e servire.

 

 

 

 

Questo tipo d’impasto si conserva benissimo in frigorifero per diversi giorni, acquisendo così ancora più aromi e profumi, praticamente diventerà più maturo.

 Altra cosa molto interessante possiamo friggere il quantitativo che vogliamo e rimettere l’impasto in frigorifero per le volte successive.
 
 
 
 
(Visited 916 times, 1 visits today)

Comments

Be the first to comment.

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>