LA BRIOCHE DA FARE IN 4 E 4 OTTO DI PAOLETTA

dolcezze, lievitati | 2 settembre 2017 | By

E poi un giorno leggi un post di Paoletta Sersante e ti innamori subito della sua ricetta, la Brioche da fare in 4 e 4 otto. Ricetta validissima per carità ma è lei che riesce sempre a coinvolgerti a pieno in quello che pubblica. Difatti mi ha fatto riutilizzare il lievito di birra che avevo bandito dai miei impasti(ma solo per questa volta Paolè haha). Lei e Adriano Continisio sono stati i miei maestri di lievito. Sei anni fa ho fatto la mia prima lezione con loro, già avevo creato la mia p.m. ma dalle grandi lievitazioni ero molto lontana. Sono riusciti a farmi amare ancora di più tutto questo bellissimo mondo.Ho scelto di usare uno stampo ovale e non il classico stampo da plum cake per questa brioche, la forma e molto bella ma l’acciaio per questo tipo d’impasto non è il massimo, non riesce a colorirla pur essendo cotta perfettamente.

Ingredienti:

250 g di Farina w 330
100 g di Latte
50 g di Burro
40 g di Zucchero
12 g di Lievito di Birra(usando metà lievito raddoppiano i tempi di lievitazione)
4 g di Sale
1 Uovo + 1 per spennellare
1 cucchiaino di buccia di Arancia candita pestata(facoltativo)
1/2 bacca di Vaniglia

 

Procedimento:

Sciogliere a bagnomaria i 25 g di Burro, gli altri 25 g spatolarli con un pò di semi della mezza bacca di Vaniglia e un cucchiaino di scorza di arancia pestata e ridotta in poltiglia.

 

Intiepidire sul fuoco in un pentolino il latte con i restanti semi della bacca.
Nella ciotola dell’impastatrice mettere il latte tiepido lo Zucchero, l’uovo sbattuto e mescolare bene.Aggiungere il lievito di Birra sbriciolato, inserire la K avviare la macchina e sciogliere il tutto.
Aggiugere la farina a cucchiaiate velocemente e impastare fino a che l’impasto non inizia a formarsi.
Aggiungere ora il sale, il Burro spatolato poco per volta e poi il Burro fuso inserendolo a filo e sempre impastando far incordare bene l’impasto.
Ribaltare l’impasto sul piano di lavoro arrotolarlo e farlo riposare per 20 minuti coperto a campana.Fare una serie di pieghe e far riposare nuovamente 20 minuti sempre coperto a campana.
Imburrare bene uno stampo di cm 20×8.
Suddividere l’impasto in 4 parti uguali, formare le 4 palline, pirlarle e farle belle tese.Posizionarle nello stampo coprirlo a campana e far levitare per circa 2 ore o fino a che non saranno ben lievitate come si vede nella foto.Spennellare con l’uovo sbattuto, infornare a 165 C° per 25/30 minuti.
Sfornare e far raffreddare.Si conserva benissimo per qualche giorno sigillata in un sacchetto per alimenti, ma non so se servirà finisce subito in 4 e 4 otto.

Molto versatile, eliminando 15 g di zucchero sarà perfetta per preparazioni salate e ecc ecc, ma non ce problema in qualsiasi modo la farete sarà un successooo.

                                                         Grazie Paoletta

 

 

(Visited 30.595 times, 73 visits today)

Comments

  1. Leave a Reply

    Andrea
    2 febbraio 2018

    Ciao,
    al posto del burro si può mettere l’olio evo ? se si quanto 3 cucchiai ??… ciao e grazie Andrea

    • Leave a Reply

      minaelesuericette
      2 febbraio 2018

      L’olio non ti daro la stessa sofficità del burro..prova io non lo mai fatto..senzaltro avrai bisogno di inserire un’olio non ivadaente..ciao Andrea fammi sapere se la realizzerai

  2. Leave a Reply

    Stefania
    27 marzo 2018

    Ciao, se volessi utilizzare la pasta madre quanti gr mi consigli? grazie!

    • Leave a Reply

      minaelesuericette
      27 marzo 2018

      Ciao, puoi utilizzare 100 g di pasta madre molto attiva e rinfrescata almeno 3 volte ma però non otterrai questa sofficità, ho provata ma non è la stessa cosa.

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>