IL MIO PANE AL RISO NERO INTEGRALE

Ecco un’altro pane particolare, impastato con l’acqua di cottura del riso nero integrale biologico  e una parte di riso cotto frullato. Il risultato; un pane morbido ma ben cotto e alveolato, sarà un buon compagno a formaggi  di media  stagionatura.

 

Ingredienti;

420 g di farina 0
265 g di acqua di cottura del riso nero integrale
80 g di riso nero integrale cotto e frullato
80 g di poolis
60 g di li.co.li rinfrescato, oppure 80 g di lievito madre solido
un pizzico di sale
1 lt di acqua
100 g di riso integrale nero

Procedimento;

La sera prima dell’impasto del pane, mettere sul fuoco un tegame con un litro di acqua, al bollore aggiungere il riso integrale nero, farlo bollire  per 10 minuti poi spengere il fuoco, coprirlo e metterlo da parte per il giorno successivo.
La sera stessa, mettere 5 g di li.co.li in un ciotolino capiente, aggiungere 50 g di acqua, 50 g di farina con cui rinfrescate il lievito e con il frullino amalgamare bene. Coprire e far lievitare al calduccio 26°C fino al mattino successivo. Rinfrescare anche il li.co.li come di abitudine, tenerlo in un luogo fresco 15° C facendo arrivare così al mattino il lievito quasi al raddoppio.
Il mattino del giorno successivo, filtrare l’acqua dal riso. Frullare con il mix 80 g di riso cotto.
In una ciotola capiente mettere, il li.co.li, il poolis, la farina, il riso frullato e 200 g di acqua della cottura del riso. Iniziare a mescolare con un cucchiaio e piano piano aggiungere la restante acqua e il sale.

Quando sarà tutto amalgamato coprire con la pellicola e far riposare per 30 minuti.
Trascorso il tempo di riposo fare una seri di pieghe, ripetere per altre 2 volte con soste di 30 minuti.

Poi ripetere le pieghe ogni ora per due volte, coprire e far raddoppiare l’ impasto .Ci vorranno circa 3 ore a temperatura ambiente (nella mia cucina 23/24 C°).

A lievitazione avvenuta infarinare bene il piano di lavoro, far scivolare sopra l’impasto, appiattirlo delicatamente e dare forma al pane come si vede dalle foto.Trasferire il pane formato in un cestino già coperto con un canovaccio o con pannocarta infarinato molto bene.
Farlo lievitare per 1 ora poi trasferirlo in frigorifero coperto con un canovaccio per circa quattro ore o fino a che non sarà lievitato e dovrà riempito il cestino fino al bordo.Accendere il forno, posizionare all’interno la pentola con il suo coperchio e portarlo a 250° C,  nel frattempo trasferire il cestino con il pane lievitato in congelatore, toglierlo quando il forno avrà raggiunto i 250° C. Ritagliare la carta da forno, togliere i cestino con il pane dal congelatore, ribaltare sopra la carta da forno il pane lievitato e fare sopra i tagli a piacere, il passaggio in congelatore ci permetterà di ottenere un migliore intaglio sul pane. Estrarre la pentola dal forno, togliere il coperchio facendo molta attenzione, e aiutandosi con la carta da forno trasferire all’interno il pane. Coprire la pentola e rimetterla in forno per 20 minuti, poi togliere il coperchio e continuare la cottura pe altri 15 minuti. A questo punto, togliere il pane dalla pentola e trasferirlo sulla gratella del forno, abbassare la temperatura a 220 e cuocere ancora per 15 minuti poi spengere il forno e lasciarvi il pane dentro, mettere un mestolo allo sportello  per farlo asciugare per altri 10 minuti. Sfornare e posizionarlo in un cestino in verticale facendolo raffreddare.Vi aspetto per la prossima ricetta…

(Visited 113 times, 2 visits today)

Comments

Be the first to comment.

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>