PAN BRIOCHE IN QUATTRO E QUATTR’OTTO DI PAOLETTA

lievitati | 26 Maggio 2020 | By

E sempre un piacere realizzare le ricette di “Paoletta”, ecco una delle sue ricette pubblicate sul suo blog  Anice e Cannella” una brioche salata velocissima da realizzare proprio in  quattro e quoattr’otto”.
 

 

 

Ingredienti;

550 g farina W300
200 g di acqua
75 g di burro
25 g zucchero
15 g di lievito di birra
2 piccole uova
10 g di olio extravergine d’0liva
10 g sale
5 g di latte in polvere ( io non lo messo)
 
 
Per decorare;
 
1 piccolo uovo per spennellare
semi di sesamo e di papavero o altri semi a piacere.
 
 
Procedimento;
 
Sciogliere lo zucchero e il lievito  nell’acqua, metterlo nella ciotola dell’impastatrice, mescolare per qualche istante, aggiungere le uova battute e poi tutta la farina.
Iniziare a impastare con la foglia fino a quando l’impasto sarà abbastanza legato.
A questo punto mettere il gancio, aggiungere il burro morbido a piccoli pezzi e continuare a impastare. Ribaltare l’impasto, aggiungere il sale ed in fine l’olio a filo ottenendo un impasto liscio e omogeneo.
Togliere l’impasto dalla ciotola, formare una palla arrotolarla e farla riposare coperta per 40 minuti.
Appiattire ora delicatamente l’impasto, fare una serie di pieghe arrotolarlo e lasciarlo coperto a riposare per altri 20 minuti. Formare la brioche nella forma che più desiderate. La mia brioche e composta da paninetti arrotolati di g 150 negli stampi da 2 e 120 g nello stampo da tre  come si vede nelle foto.
Far lievitare fino al raddoppio ci vorranno circa 2 ore. Sbattere l’uovo e spennellare le broche lievitate. Cospargere di semi di papavero e di sesamo, infornare a 170°C per circa 30 minuti, controllare con la sonda al cuore 94° C. Sfornare e far raffreddare. Paoletta consiglia il congelamento della brioche gia cotta se non la utilizziamo, oppure la possiamo conservare chiusa in un sacchetto per alimenti per una settimana circa.
 
 
 
 
 
Vi aspetto per la prossima ricetta…
 
 
 
(Visited 586 times, 1 visits today)

Comments

  1. Leave a Reply

    riccardo
    29 Maggio 2020

    buongiorno,
    ho finito la mia scorta di farina e non me la volevo far inviare prima di settembre.
    volevo chiederti, visto che te la usi molto, secondo te con la gran prato si può fare questa ricetta?
    altrimenti ho una panettone del molino della giovanna.
    grazie, ti seguo sempre ed ho cercato di realizzare tante tue ricette

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>